INIZIATIVA EURO-MEDITERRANEO - Focus Europe - Laboratorio Progettuale per l'Integrazione Europea

Logo Focus
lpie
Focus
Europe
Vai ai contenuti
News Focus Europe > 2014
INIZIATIVA EURO-MEDITERRANEO


Si è conclusa l'iniziativa EuroMediterraneo alla quale l'Associazione Focus Europe ha partecipato con una delegazione in qualità di partners dell'Università di Catania. L'iniziativa promossa da Scuola Centrale Formazione in collaborazione con EVT (Enterprises for Vocation and Transition) e il Comitè Européen de Coordination (CEC) ha visto la realizzazione di 2 eventi congiunti, uno tenutosi a Catania nelle giornate del 5-6 Novembre 2014 realizzato da Irafom (Istituto di Ricerca e Alta Formazione e Orientamento del Mediterraneo) e dall'Università di Catania (Dipartimento di Scienze della Formazione).

Il secondo evento tenutosi in Marocco dal 12 al 16 Novembre 2014 è stato promosso da Scuola Centrale e dal CEC in collaborazione con l'Università di Meknes. Le attività si sono svolte nelle città di Rabat e Meknes e  hanno visto la partecipazione di 13 delegati italiani (tra i quali il delegato di Focus Europe) ed 1 delegato spagnolo. I 2 eventi sopra citati hanno avuto l'obiettivo di approfondire il dibattito su “Mediterraneo e Inclusione Sociale” nell'ottica delle politiche comunitarie europee e degli assi di priorità di intervento delle politiche di vicinato europeo e di cooperazione.

Alla luce delle recenti vicissitudini e del percorso di cambiamento storico e politico che  hanno caratterizzato alcuni paesi dell'Africa Settentrionale, ma anche alla luce degli ingenti fenomeni migratori  in cui tutti i paesi del Mediterraneo  sono coinvolti vediamo nel confronto non solo politico, ma anche tecnico e operativo, una strada per dialogare nello spazio del Mediterraneo e una possibilità concreta di rispondere a bisogni urgenti. Primo tra tutti il bisogno occupazionale e di inclusione sociale dei giovani che resta allo stato attuale ancora una priorità dello Spazio Euro-Mediterraneo.

Durante l'evento in Marocco la delegazione è stata invitata a visitare il Complexe de Formation Professionelle - Hay Nahda Rabat (Scuola di formazione ispirata al modello francese), dove è stato possibile entrare in contatto diretto con la realtà della scuola, osservando le tecniche, le metodologie utilizzate per la formazione professionale dei giovani in diversi settori (meccanica, idraulica, tessile, artigianale etc.) e di osservare direttamente il processo di apprendimento e di insegnamento.

A margine della visita la delegazione è stata accolta dal direttore generale Abdeslam El Khadiri, dal direttore pedagogico Anis Bennani e dal Capo di dipartimento delle risorse umane My Said El Hachimi con i quali si è instaurato un intenso e vivo dibattito circa le criticità ed i punti di forza della scuola di formazione e della realtà marocchina.

Successivamente la delegazione si è spostata presso nella vicina città di Salé dove ha visitato la Scuola di Arte culinaria e il Complesso di Arte Circense, dove i ragazzi grazie del quartiere possono apprendere l'arte culinaria e sviluppare capacità per diventare operatori del circense.

Le attività sono proseguite con la visita ufficiale di quattro rappresentanti della delegazione italiana (compreso il delegato di Focus Europe) presso la Rappresentazione dell'Unione Europea a Rabat.

Durante l'incontro i funzionari hanno illustrato dal punto di vista europeo la situazione economico, sociale e politica del Marocco, evidenziando le criticità ed i settori su cui è più necessario intervenire (inclusione sociale e occupazione e formazione). I funzionari hanno presentato le aree di intervento della cooperazione internazionale dell'Unione Europea concentrata su due direttrici, quella istituzionale e quella della società civile. In particolare i  funzionari hanno invitato a prendere contatto con alcune organizzazioni locali operanti nel settore della formazione e dell'inclusione sociale per esplorare possibilità di collaborazioni future. Le attività sono proseguite nella città di Meknes dove la delegazione è stata accolta nel campus dell'Università di Meknes da Hassane Sahbi, Preside  della Facoltà di Scienza dell'Università di Meknés. Dopo la visita del Campus si è aperto un dibattito sulla possibilità di creare percorsi di alta formazione condivisi tra Italia e Marocco e sono stati raggiunti accordi di intesa per instaurare una concreta e duratura cooperazione.

Footer Focus
Sede Focus Europe
Torna ai contenuti