Focus Europe e Borghi Autentici d'Italia "Insieme per il Territorio" - Focus Europe - Laboratorio Progettuale per l'Integrazione Europea

Logo Focus
lpie
Focus
Europe
Vai ai contenuti
News Focus Europe > 2016
Focus Europe e Borghi Autentici d'Italia "Insieme per il Territorio"


Borghi Autentici e Focus Europe  “insieme per il territorio”:  questo il fulcro dell’incontro che si è  tenuto venerdì 5 febbraio nel  borgo autentico di Masullas (Or),  incontro che ha visto al  centro del dibattito il progetto BAI di  valorizzazione immobiliare  pubblica Valore in Rete e le opportunità  normativo-finanziarie che  l’Europa sta mettendo a disposizione dei  Comuni che intraprendono  percorsi di recupero degli immobili di  proprietà pubblica.
L’incontro si è aperto con i saluti e l’introduzione di Renzo Soro, Vice Presidente Nazionale Borghi Autentici d’Italia,   che ha dato il via ai lavori mettendo in evidenza l’importanza   strategica del progetto Valore in Rete e del protocollo che lega BAI a   Focus Europe, associazione che supporta gli enti locali nelle fasi di   accesso e utilizzo delle risorse che l’Unione Europea mette a   disposizione per l’attuazione di progetti di sviluppo locale.
   
Sono poi intervenuti il Sindaco di Masullas Mansueto Siuni,   che ha evidenziato il ruolo fondamentale che le Amministrazioni   svolgono per lo sviluppo locale e in particolare ha sottolineato come   gli otto temi del nuovo Manifesto BAI siano i punti cardine per una   buona amministrazione e per poter lavorare a uno sviluppo locale   integrato. La presentazione dell’Associazione, dei suoi obiettivi, dei   percorsi realizzati e in particolare della sinergia con il Comune di   Masullas, è stata al centro dell’intervento di Fausto Fulghesu,   componente della Delegazione Regionale BAI Sardegna.
Il progetto Valore in Rete è stato invece illustrato da Davide Traversi,   consulente dell’Associazione, il cui intervento ha preso avvio da un   excursus del sistema normativo e finanziario sul quale si regge il   percorso. Concluse queste premesse, il progetto è stato presentato nel   dettaglio, condividendo con i presenti le motivazioni che hanno spinto   l’Associazione a promuovere un percorso così innovativo: sono   stati descritti tutti passaggi del programma finora svolti e quelli in   previsione, dettando possibili tempistiche per l’anno 2016.   Infine, è stato fatto punto dello stato attuale del progetto,   descrivendo le criticità e le opportunità incontrate finora e le nuove   sfide per i prossimi mesi.

Altro intervento significativo è stato quello del presidente di Focus Europe e sindaco di Sant’Andrea Frius, Giuseppe Cappai  che ha sottolineato come la sinergia tra le due organizzazioni sia   sempre più forte e si stia concretizzando nella presentazione di diversi   progetti sia a livello nazionale che comunitario. Cappai ha poi   presentato l’associazione Focus Europe e la sua mission, che si pone   come obiettivo principale quello di coltivare e rafforzare una   connessione diretta tra gli enti locali italiani e le istituzioni   europee, valorizzando le esigenze e le peculiarità delle prime tramite   la presentazione e gestione di progetti comunitari e la creazione di   reti transnazionali.
Infine, è intervenuto a chiusura dei lavori Mirko Podda, Project manager di Focus Europe,   con un’analisi delle priorità e degli obiettivi della Strategia Europa   2020: Podda ha evidenziato come l’Associazione persegua i propri   obiettivi, condivisi con gli enti locali, tramite attività non solo di   progettazione relativa ai bandi comunitari e di sviluppo locale, ma   anche con percorsi di formazione e informazione diretti agli enti   locali.
A seguito degli interventi è  nato un piacevole dibattito che  ha coinvolto i presenti, focalizzando  alcuni aspetti degli argomenti  trattati, in particolare per quanto  riguarda i percorsi futuri che  coinvolgeranno le amministrazioni  locali, Borghi Autentici e Focus  Europe.


Footer Focus
Sede Focus Europe
Torna ai contenuti