image

Per il secondo anno consecutivo, la Commissione Europea ha richiamato tutte le istituzioni europee a scelte rigorose nella preparazione delle previsioni di spesa per l’anno 2013. In un monento di tagli dolorosi per i governi di molti Paesi – ha ricordato il Commissario al Bilancio Jarusz Lewandowski in una lettera – è lo stesso apparato istituzionale UE a dover dare l’esempio contenendo le spese amministrative, che rappresentano ad oggi circa il 5,8% del budget totale dell’Unione.